Manassero rallenta, in Olanda è 5/o a metà gara

In Olanda, Matteo Manassero non
riesce a ripetere la prova offerta nel primo giro e, nel KLM
Open, perde la vetta della classifica scivolando al 5/o posto
con uno score di 135 (64 71, -7). Ad Amsterdam, a metà gara, il
veneto è distante tre colpi da Mikko Korhonen, rimasto da solo
al comando con un totale di 132 (64 68, -10). Sul percorso del
The International (par 71), nel torneo del DP World Tour, il
finlandese è tallonato dall’americano Sean Crocker, 2/o con 133
(-9) davanti agli inglesi James Morrison e Ross Fisher, entrambi
3/i con 134 (-8). Stesso punteggio di Manassero – che ha
realizzato tre birdie, inciampando in altrettanti bogey (di cui
due arrivati nelle ultime tre buche) -, tra gli altri, per il
danese Rasmus Hojgaard. Appena fuori dalla Top 10, tutti 11/i
con 136 (-6), gli altri azzurri Francesco Laporta (68 68),
Filippo Celli (67 69) ed Edoardo Molinari (66 70). Mentre Guido
Migliozzi è 23/o con 137 (68 69, -5). Tra i migliori 30,
inoltre, Andrea Pavan. Il romano è 26/o con 138 (68 70, -4). E’
invece uscito al taglio, 75/o con 143 (69 74, +1), Lorenzo
Scalise.
    Il KLM Open, il cui montepremi complessivo è di 2.500.000
dollari, di cui 425.000 andranno al vincitore, anticipa l’Open
d’Italia, in programma dal 27 al 30 giugno in Emilia-Romagna,
all’Adriatic Golf Club di Cervia.
   

Riproduzione riservata © Copyright ANSA

Leggi su ansa.it