Il Governo inglese contro la Superlega: niente permesso di lavoro per gli stranieri che partecipano


Il Governo inglese dà un’altra spallata alle residue idee di Superlega in terra britannica: è stata infatti varata una nuova normativa in materia di permessi di lavoro, in modo che vengano ritirati a giocatori ed allenatori stranieri dei club di Premier League che partecipino a competizioni separatiste come la fallita Superlega.
Continua a leggere su fanpage.it

Condividi questo articolo sui social
Amazon PrimeIl tempo è denaro. Risparmia su entrambi con Amazon Prime!