Euro 24:festa a casa azzurri con Buffon e ragazzi scuole calcio

Casa Azzurri, poche ore dopo la
vittoria della Nazionale nell’esordio a Euro 2024, si è riempita
dell’entusiasmo dei bambini. A Iserlohn, nell’area che ospita i
tifosi azzurri e i partner della Figc, c’è stata la premiazione
del concorso “Il migliore gol delle nostre nazionali: fai gol
anche tu!”, che ha visto coinvolti oltre 250 tra ragazze e
ragazzi di 50 scuole e scuole calcio provenienti da 13 tedesche.
    Un’atmosfera di grande festa a Casa Azzurri, con l’emozione dei
docenti e dei genitori degli studenti delle scuole primarie e
secondarie, nonché dei piccoli giocatori dei club di calcio
giovanili: ragazze e ragazzi di tutta la Germania che hanno
preso parte con video, animazioni, fumetti e disegni
all’iniziativa, riproducendo con fantasia e creatività i gol più
famosi delle nazionali italiana e tedesca.
    Per i vincitori, la premiazione – alla presenza
dell’Ambasciatore italiano in Germania Armando Varricchio, del
presidente della Figc Gabriele Gravina e del capodelegazione
Gianluigi Buffon – ma anche la gioia di poter assistere alla
prima parte dell’allenamento della Nazionale, all’indomani della
vittoria per 2-1 contro l’Albania. “Con la vostra partecipazione
al concorso avete dimostrato non solo le vostre abilità
tecniche, ma soprattutto la capacità di lavorare in squadra e di
sognare in grande. Oggi celebriamo il vostro successo, ma anche
lo spirito del calcio che unisce i nostri Paesi e vive in ognuno
di voi”, ha detto l’Ambasciatore Varricchio rivolgendosi ai
vincitori.
    “L’iniziativa dell’Ambasciata italiana ha una valenza
straordinaria perché esalta le caratteristiche universali del
gioco del calcio: la condivisione e la partecipazione,
soprattutto tra i giovani – le parole di Gravina -. Le scuole e
gli studenti rappresentano il futuro di una Nazione e della sua
società civile; coltivare la memoria dello sport rappresenta una
bellissima testimonianza di amicizia, che unisce Italia e
Germania al di là della rivalità calcistica. Ringrazio
l’Ambasciatore Varricchio per aver scelto Casa Azzurri come
luogo della premiazione, qui si respirano gli stessi valori,
quelli della maglia Azzurra”.
    “Quando il presidente mi ha chiesto di partecipare a questa
iniziativa sono stato felicissimo – ha spiegato Buffon -. Mi
piace stare tra i ragazzi, confrontarmi con loro: con i loro
sogni, con le loro paure, con i loro obiettivi. Il calcio ha una
grande forza: quella di unire. L’Italia è suddivisa in Regioni,
ognuna delle quali con un suo dialetto: ma quando c’è l’Italia
il campanilismo si lascia da parte e tifiamo tutti per la stessa
cosa. Essere stato portiere della Nazionale, aver vinto un
Mondiale proprio qui in Germania, è stato uno dei più grandi
regali che la vita mi potesse fare. Ancora mi emoziono, mi
commuovo, voi e i vostri genitori mi trasmettete ricordi”. Il
concorso, a cui hanno partecipato più di 50 scuole e di 250
ragazzi, ha visto come vincitori al primo posto la Scuola
Döhrnstrasse di Amburgo, che ha riprodotto un gol di Baggio del
Mondiale del 1994; al secondo il Martin Behaim Gymnasium di
Norimberga, con il gol di Philipp Lahm nel 2008 e quello di
Helmuth Rahn nel 1954. Al terzo posto due classificati a pari
merito: il Wim-Wenders-Gymnasium di Düsseldorf con il gol di
Grosso nella semifinale del 2006 segnato proprio a Dortmund
(nello stadio che ieri ha ospitato Italia-Albania) e la Finow
Schule di Berlino con il gol di Tardelli nella finale del
Mondiale del 1982. La prima classificata nella sezione Opera
artistica è stata infine la 5c della Finow Schule di Berlino,
che ha riprodotto con un montaggio ‘artistico’ il gol di Grosso
alla Germania di 18 anni fa.
   

Riproduzione riservata © Copyright ANSA

Leggi su ansa.it