Costa, Spallanzani eccellenza in prima linea su emergenze

(ANSA) – ROMA, 29 LUG – Oltre all’aggiornamento dei vaccini,
puntare anche su soluzioni come la ventilazione meccanica in
tutti i luoghi della socialità, dalle scuole ai mezzi pubblici.
    E mettere in sicurezza il prima possibile i fragili e gli
anziani con la quarta dose. Questi gli obiettivi prossimi
tracciati oggi, in occasione di una visita del sottosegretario
alla salute Andrea Costa all’Istituto Nazionale per le Malattie
Infettive Lazzaro Spallanzani di Roma, durante un incontro col
direttore generale dell’Istituto, il professor Francesco Vaia.
    Costa ha definito lo Spallanzani “un’eccellenza nazionale e
internazionale, da sempre in prima linea nella gestione delle
emergenze sanitarie”. “La mia visita – ha aggiunto – è
innanzitutto l’occasione per ringraziare tutta la squadra
dell’Istituto per il prezioso lavoro svolto in questi mesi.
    Basti pensare che a meno di 48 ore dalla diagnosi di positività
per i primi pazienti in Italia i virologi dello Spallanzani sono
riusciti ad isolare il virus 2019-nCoV. Sempre i ricercatori
dello Spallanzani sono stati i primi al mondo a isolare il virus
del vaiolo delle scimmie nel liquido seminale. Ricerca,
competenza ed esperienza sono la forza dell’Istituto. Dobbiamo
valorizzare le nostre eccellenze continuando ad investire nella
scienza e nelle nuove tecnologie”.
    Infine, il sottosegretario alla Salute ha sottolineato
l’importanza della “fiducia nella scienza, responsabilità e
corretta informazione: solo così ci lasceremo definitivamente
alle spalle la pandemia”. “Ringrazio, ancora una volta – ha
concluso – la maggioranza degli italiani che ha dimostrato un
grande senso civico, scegliendo di vaccinarsi per tornare quanto
prima alla normalità”. (ANSA).
   

Leggi su ansa.it