A Matt Dillon premio alla carriera a Locarno

(ANSA) – ROMA, 21 GIU – Il Lifetime Achievement Award del
Locarno Film Festival (3 – 13 agosto) per le personalità
cinematografiche con una carriera straordinaria, sarà assegnato
a Matt Dillon. La premiazione di giovedì 4 agosto in Piazza
Grande sarà accompagnata dalla proiezione di Drugstore Cowboy di Gus Van Sant (1989) e City of Ghosts diretto dall’attore nel
2002, e da un incontro con il pubblico venerdì 5 agosto al Forum
@Spazio Cinema.
    Dal suo debutto a 14 anni in Over the Edge di Jonathan
Kaplan, (1979), Matt Dillon ha saputo attraversare numerosi
territori cinematografici, grazie a incontri come quello con
Francis Ford Coppola – a cui si devono I ragazzi della 56/a
strada (1983), Rusty il selvaggio (1983) , a film di genere come
Sex Crimes – Giochi pericolosi di John McNaughton (1998), Tutti
pazzi per Mary di Bobby e Peter Farrelly (1998) – sino a
incursioni nel cinema d’autore europeo con La casa di Jack
(2018) di Lars von Trier e Nimic (2019) di Yorgos Lanthimos. Un
percorso attoriale condotto sempre nel segno della libertà e
della ricerca.
    “Matt Dillon incarna con suprema libertà un’idea di artista e
di cinema americano che amiamo profondamente – spiega il
direttore del Locarno Film Festival Giona A. Nazzaro -.
    L’inquietudine della giovinezza e la libertà della maturità. Un
interprete che ha saputo costruire un successo duraturo e
transgenerazionale senza mai rinunciare a esplorare nuove sfide
e linguaggi. Attore e regista sorprendente, Dillon rappresenta
il meglio di un’idea di cinema statunitense nata negli anni
Settanta e allo stesso tempo celebra il coraggio delle scelte
non convenzionali. Siamo onorati di celebrare con lui il 75esimo
anniversario del Locarno Film Festival.” (ANSA).
   

Leggi su ansa.it